Lara vuole arrivare in alto

Scalare la vetta del successo La giovane di Appenzello Lara Baumann (16) sogna di fare carriera come sciatrice professionista . Lo sponsoring delle giovani leve di Raiffeisen la sostiene.

Mützen für den Nachwuchs

Fissare un appuntamento con Lara Baumann non è affatto semplice. Scuola, allenamento, gare – le giornate della sedicenne sono piene dalla mattina alla sera. Finalmente, alle ore 10 di una domenica di novembre, trova del tempo. «Domani sono di nuovo a Davos per allenarmi e martedì sarò a Zinal per una gara», racconta a casa sua ad Appenzello. «Il fatto che le mie giornate siano così lunghe non rappresenta un problema per me. Ci sono abituata», afferma Baumann, che svolge l'apprendistato di commercio presso la United School of Sports di San Gallo.

 

Non è un caso che Baumann sia diventata una sciatrice. Già suo nonno e i suoi genitori facevano delle gare, anche se non al livello della Coppa del Mondo. Nonostante i suoi 74 anni, ancora oggi suo nonno Fridolin è il suo allenatore di tanto in tanto. E senza i suoi genitori Karin e Thomas le risulterebbe difficile praticare questo sport, considerato il fatto che una stagione costa attorno ai 30'000 franchi. «Si tratta di molto denaro. Sono molto grata ai miei genitori per l'aiuto che mi danno.»

 

Da questo inverno Lara fa parte dei quadri della squadra del Nationales Leistungszentrum Ost di Davos. Prima si allenava regolarmente presso la federazione sciistica della Svizzera orientale (Ostschweizer Skiverband OSSV). Le federazioni regionali di tutta la Svizzera beneficiano ogni inverno delle donazioni provenienti dall'iniziativa di vendita dei berretti Raiffeisen per professionalizzare l'importante lavoro di base delle giovani atlete e dei giovani atleti.

 

Questo supporto aiuta anche Baumann. Grazie ad esso può avvicinarsi maggiormente al suo obiettivo: diventare una sciatrice professionista. Questa stagione parteciperà per la prima volta alla gara FIS. Poi, per il 2018 il suo obiettivo sono singole partenze nella Coppa Europa.

 

Baumann non ha un modello a cui si ispira, ma ammira molto la sua omonima Lara Gut. «Lara è molto simpatica ed è da ammirare per il successo che ha raggiunto già alla sua giovane età.» 

 

Testo Daniel Leu | Foto Benjamin Soland

 

Berretti per le giovani leve

Un berretto per voi – Cinque franchi per le giovani leve

Negli ultimi otto anni sono stati raccolti oltre 1.8 milioni di franchi. L'importo è interamente destinato alle giovani leve svizzere degli sport invernali. In tal modo viene promosso l'importante lavoro di base.

La storia di successo proseguirà anche nella stagione invernale 2018-2019. Da quest’azione, cinque franchi saranno trasferiti per sostenere le giovani leve.

Grazie mille per il vostro sostegno!